I trend di mercato delle etichette adesive

trend mercato etichette italiane
 

I trend di mercato lo dichiaro chiaramente: se 40 anni fa nel mondo del packaging le etichette adesive rappresentavano solo il 10% del mercato, oggi hanno raggiunto il 40%. Una crescita imponente e destinata a salire, anche per le etichette italiane.

I motivi di questa crescita li abbiamo chiesti a Valentina Pasqui, direttore operativo di Pasqui Srl, azienda leader in Italia per le etichette. “Sicuramente in primis la globalizzazione, a causa della quale i proprietari di marchi vanno a produrre in paesi dove i costi di produzione sono più bassi.

Valentina Pasqui, COO Pasqui Srl

Ma non solo. Un altro motivo importante è la crescita dei paesi asiatici: Un tempo il 45% dell’intera produzione di etichette nel mondo veniva fatta dalle aziende europee, mentre in Asia e nel Pacifico la percentuale arrivava a malapena al 10%; oggi la Cina ha superato il 30% della produzione mondiale delle etichette, e l’Europa è scesa al 32-33% ma si concentra maggiormente sui prodotti di alta gamma mentre la produzione di massa delle etichette è maggiormente localizzata in Cina”.

Per quanto riguarda le dimensioni del mercato in Europa, la crescita globale delle etichette autoadesive è stata all’incirca tra il 4 e il 5%, andando a superare i 6 miliardi di metri quadri di etichette. Il paese leader del settore è la Germania. Anche l’Italia è ai primi posti, sopra a Regno Unito e a Francia.

Il Regno Unito sta crescendo in modo molto importante per le etichette autoadesive, così come l’Italia e la Spagna. Se invece parliamo di pellicole, la crescita è il doppio rispetto alla carta, con differenze che variano tra i diversi paesi: valori positivi in Europa centrale, ma ancora migliori in Europa meridionale, Regno Unito e Irlanda.

Un fenomeno particolare riguarda le recente fusioni. diverse aziende o holding del settore etichette, hanno acquistato direttamente i loro cliente: produttori del settore food & wine soprattutto. 


Lascia un commento